Perché i gusti musicali smettono di evolvere dopo i 30 anni

Perché i gusti musicali smettono di evolvere dopo i 30 anni

Uno studio effettuato su Spotify mostra che a 33 anni si smette di fare ricerche e scoprire nuove idee musicali. Ma è un fatto biologico o sociale? Gli esperti hanno una risposta

C’è un’età in cui si smette di arricchire i gusti musicali: i trent’anni. Arrivati a quel traguardo non si cercano più nuovi gruppi, nuovi cantanti, nuovi suoni. Ci si concentra su ciò che si è imparato ad amare fino a quel momento, si scava in profondità, si investiga, ci si specializza. Ma la novità no, grazie. Quella non la si desidera più. È la teoria, piena di buchi più di un groviera, di Ajay Kalya, un informatico americano che lavora per Spotify.

Nonostante sia molto difficile dimostrare una verità generale su un fenomeno così sfumato come le preferenze musicali, Kalya ci prova: in suo aiuto invoca la statistica, e una serie di osservazioni studiate di persona dalla piattaforma in cui lavora, che è senza dubbio un punto di vista privilegiato.

I giovani, nota, ascoltano la musica contemporanea, musica per giovani, appunto. I meno giovani, invece, vanno a cercare autori e gruppi più vecchi, in modo proporzionale all’età: più sono vecchi, più sono affezionati alla musica del passato. Ma non un passato qualsiasi: il loro. Per l’esattezza, quello in cui avevano 33 anni.

Secondo lo studio sarebbe dovuto alla biologia e alla struttura del cervello: si ferma, ci si immobilizza, si comincia a vivere nella nostalgia. In realtà, come sanno tutti gli studiosi, il cervello umano è plastico. Continua a cambiare, con più o meno agilità, a tutte le età. Tradotto in poche parole: non si smette mai di imparare e di evolversi (o involversi, certo). Il fenomeno, secondo Sami Coll, ricercatore dell’Università di Ginevra, si spiega guardando più alla sociologia che alla biologia.

Sorgente: Perché i gusti musicali smettono di evolvere dopo i 30 anni – Linkiesta.it

Visite: 335

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 


*

16 − 4 =